Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Russia è pronta a fornire al Consiglio di sicurezza dell'Onu le prove presentate da Damasco a Mosca sulle responsabilità dei ribelli siriani nell'uso di armi chimiche ad Al Ghouta il 21 agosto. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov a margine del festival di Valdai.

Lavrov ha poi affermato che i ribelli siriani organizzano regolarmente azioni provocatorie per incoraggiare l'intervento militare delle potenze occidentali al loro fianco e che Mosca è "a conoscenza di molti incidenti simili a quello di al Ghouta", dove il 21 agosto l'uso di armi chimiche ha fatto almeno 1.400 morti.

"Ci sono tantissimi dati - ha detto Lavrov - sono disponibili anche su internet e sono contenuti nel rapporto che i nostri esperti hanno preparato riguardo all'uso di armi chimiche ad Aleppo nel marzo di quest'anno".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS