Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli Stati Uniti hanno messo fine al programma del Pentagono volto ad addestrare ed equipaggiare i ribelli siriani, riconoscendo che ad ora non ha prodotto i risultati sperati per contrastare l'Isis sul terreno.

Lo scrive il New York Times citando fonti dell'amministrazione Obama. Secondo il quotidiano, i cosiddetti ribelli siriani moderati non verranno più reclutati per programmi di addestramento in Giordania, Qatar, Arabia Saudita o Emirati, inoltre centri molto più ridotti verranno allestiti in Turchia, dove nozioni base di intervento operativo saranno impartite ad un gruppo ristretto, principalmente i leader dei gruppi di opposizione siriani.

L'interruzione del programma americano da 500 milioni di dollari dovrebbe essere annunciato ufficialmente oggi, dopo l'incontro del capo del pentagono, Ashton Carter, con il ministro della difesa britannico Michael Fallon a Londra, secondo il quotidiano di New York.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS