Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Barack Obama ha incontrato il capo dell'opposizione siriana Ahmad Jarba. Lo ha annunciato la Casa Bianca in una nota in cui non si fa menzione delle armi chieste dai ribelli a Washington per combattere il regime di Assad.

Il presidente si è unito ad una riunione già in corso tra Jarba e il consigliere per la Sicurezza nazionale Susan Rice. Obama e la Rice "hanno ribadito che Bashar al Assad ha perso ogni legittimità nel guidare la Siria e non ha posto nell'avvenire" del Paese, fa sapere la presidenza. Obama ha poi "salutato l'approccio costruttivo" della coalizione dell'opposizione siriana e ha auspicato un governo "rappresentativo di tutti i siriani". La Casa Bianca ha riferito che Jarba ha ringraziato l'America per "l'aiuto extra-militare americano, che ha raggiunto i 287 milioni di dollari".

Il comunicato, invece, non fa menzione dell'insistente richiesta di armi avanzata da Jarba dopo il suo arrivo sul suolo americano, avvenuto la scorsa settimana.

SDA-ATS