Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Siria: Ong, 130 famiglie rapite da Isis nell'est

Centinaia di civili sono stati rapiti da miliziani dello 'Stato islamico' nella Siria orientale, in una zona dove sono in corso combattimenti tra jihadisti e forze curdo-siriane sostenute dagli Usa.

L'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus), riferisce che la maggior parte dei civili rapiti nel distretto di Hajin, nella valle dell'Eufrate a ridosso del confine con l'Iraq, sono donne, siriane e straniere, vedove di miliziani dello stesso 'Stato islamico'.

Secondo l'Ondus, con le donne ci sono numerosi minori, anche figli di jihadisti. Le informazioni non possono essere verificate in maniera indipendente sul terreno.

Nella zona di Hajin è in corso un'offensiva curdo-siriana, sostenuta dalla Coalizione anti-Isis a guida Usa, contro l'ultima sacca di resistenza jihadista nella zona dell'Eufrate vicino al confine iracheno.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.