Almeno 30 morti e decine di feriti è il bilancio di un attentato compiuto oggi con un'autobomba nella provincia di Damasco in un'area a maggioranza sunnita che si oppone al regime siriano. Lo riferisce l'ong Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus), precisando che "la maggioranza delle vittime sono civili, tra cui un bambino".

L'esplosione è avvenuta davanti alla moschea Khaled Ibn al Walid, vicino alla cittadina di Rankus, mentre i fedeli uscivano dalla preghiera del venerdì.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.