Sessantadue ribelli jihadisti sono stati uccisi dalle forze del regime siriano in una imboscata oggi nei pressi di Damasco, secondo l'Ong Osservatorio nazionale per i diritti umani.

L'agenzia governativa Sana, citando fonti dell'esercito, afferma che tutti i componenti del gruppo jihadista, che erano "decine", sono stati uccisi quando hanno attaccato una postazione militare con armi automatiche e lanciarazzi. Tra loro vi erano miliziani non siriani. L'agenzia pubblica le fotografie di numerosi cadaveri stesi a terra, con accanto macchie di sangue.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.