Navigation

Siria: ong, carri armati assediano città protesta

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 agosto 2011 - 13:33
(Keystone-ATS)

Centinaia di carri armati dell'esercito siriano stanno assediando diverse città teatro di proteste contro il regime, e fra queste, oltre a Hama, dove si spara da giorni, anche Deir az Ezzor: lo afferma l'Ong d'opposizione Osservatorio siriano dei diritti umani, che aggiunge che almeno tre persone sono state uccise dopo la preghiera di ieri sera.

"C'è un centinaio fra carri armati e mezzi trasporto truppe sulla strada che conduce a hama e circa duecento verso Deir az Ezzor", ha detto da Nicosia Rami Abdel Rahman, membro dell'Ong.

Due delle tre persone uccise, secondo Rahman, sono state colpite da tiri delle forze di sicurezza nella città di Raqqa, nel nord, e la terza nella città costiera di Jableh.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?