Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È di almeno 70 uccisi, tra cui minori e donne, il bilancio di oltre 60 raid aerei compiuti dall'aviazione del regime siriano contro sobborghi di Damasco controllati da insorti. Lo riferisce l'Osservatorio per i diritti umani (Ondus), secondo cui altre 26 persone sono rimaste uccise in bombardamenti del regime su Aleppo, nel nord del paese.

L'offensiva aerea è scattata all'indomani degli attacchi con razzi e mortai contro alcuni quartieri della capitale compiuti dagli stessi ribelli e nei quali sono morte, secondo media ufficiali, sei persone.

L'organizzazione non governativa, il cui bilancio non è verificabile in maniera indipendente, precisa che il numero delle vittime dei bombardamenti odierni potrebbe aumentare a causa delle gravi condizioni in cui versano diversi feriti. L'aviazione del regime ha compiuto raid con bombe, missili aria-terra, mortai e barili esplosivi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS