I ribelli siriani hanno utilizzato armi chimiche durante l'attacco avvenuto lo scorso 19 marzo vicino alla città di Aleppo: lo ha detto l'ambasciatore russo al Palazzo di Vetro Vitaly Churkin, precisando che si tratta di un risultato ottenuto grazie ad un'indagine effettuata da un gruppo di esperti di Mosca.

"I ribelli hanno usato armi chimiche, non l'esercito", ha affermato Churkin.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.