Navigation

Siria: Onu, Russia e Cina bloccano accesso aiuti umanitari

Accesso agli aiuti umanitari bloccato dal veto. KEYSTONE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 dicembre 2019 - 20:46
(Keystone-ATS)

Il veto di Russia e Cina in Consiglio di Sicurezza ha bloccato una risoluzione che avrebbe consentito l'accesso di aiuti umanitari attraverso i confini con Turchia e Iraq a milioni di civili siriani.

Il veto e' il 14esimo posto da Mosca all'Onu su una risoluzione sulla Siria dall'inizio del conflitto nel 2011.

La risoluzione, presentata da Belgio, Kuwait e Germania, avrebbe consentito il passaggio di convogli umanitari per 12 mesi attraverso due punti di frontiera in Turchia e uno in Iraq.

La Russia, alleata di Damasco, avrebbe approvato solo i transiti dalla Turchia e aveva presentato una risoluzione a questo effetto, bocciata a sua volta con quattro no, quattro astenuti e cinque voti a favore. Per esser approvata dal Consiglio una risoluzione richiede almeno nove si e nessun veto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.