Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Staffan de Mistura (foto d'archivio)

Keystone/AP/IVAN SEKRETAREV

(sda-ats)

L'inviato speciale dell'Onu sulla Siria Staffan de Mistura ha esortato oggi a Ginevra i Paesi "garanti" dei negoziati di Astana sul cessate il fuoco in Siria, ovvero Russia, Iran e Turchia, "a riprendere in mano la situazione".

De Mistura, che ha incontrato oggi le delegazioni del governo di Damasco e della principale opposizione siriana nell'ambito dei colloqui promossi dall'Onu, ha detto di sperare che si svolgerà al più presto una nuova riunione del processo di Astana per "controllare la situazione che al momento è preoccupante".

L'inviato dell'Onu ha affermato che i colloqui intra-siriani proseguiranno domani. Rispondendo ai giornalisti, de Mistura ha affermato di non prevedere, miracoli, né una "svolta", né una "rottura", ma "passi costruttivi" nel corso dell'attuale round di colloqui, iniziato ieri e che dovrebbe durare circa una settimana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS