Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac) invierà altri ispettori in Siria per aiutare a distruggere le munizioni non convenzionali del regime di Bashar al-Assad. "La Siria ha cominciato in modo costruttivo quello che sarà un processo lungo e difficile", afferma il capo dell'Opac, Ahmet Üzümcü, in una nota.

La Siria ha tempo fino a novembre per distruggere siti di produzione e fino a giugno 2014 per fare fuori il suo intero arsenale. L'Opac non ha reso noto quanti nuovi ispettori invierà.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS