Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un centinaio di camion che trasportano aiuti umanitari sono partiti oggi da Damasco per portare soccorsi alle popolazioni in diverse aree della Siria sotto assedio, dopo un accordo raggiunto ieri sera tra il governo siriano e l'inviato dell'Onu Staffan de Mistura.

I primi convogli, organizzati dalla Mezzaluna rossa siriana in coordinamento con le Nazioni Unite, trasportano soprattutto cibo destinato a cinque località: Madaya, Zabadani, Muadamiya al Sham, tutte vicine a Damasco, e Al Fuaa e Kefraya, nella provincia nord-occidentale di Idlib.

Le altre località che dovrebbero essere raggiunte in seguito dai convogli sono Kfar Batna e Deyr az Zor, quest'ultima il capoluogo dell'omonima provincia orientale, assediata dall'Isis.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS