Quindici profughi siriani in fuga dalla guerra sono fermi alla stazione ferroviaria di Domodossola (I) dopo essere stati respinti dalla polizia di frontiera svizzera. Il gruppo stava cercando di raggiungere alcuni parenti che vivono in centro Europa, ma i controllori elvetici li hanno fatti scendere dal treno perché privi di permesso di soggiorno. Rispediti a Domodossola, sono stati rifocillati dai servizi sociali del comune.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.