Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il numero delle persone che si trovano nelle aree assediate in Siria è arrivato a 861.200: lo ha confermato il capo delle operazioni umanitarie dell'Onu, Stephen O'Brien, parlando in videoconferenza al Consiglio di Sicurezza.

In precedenza erano 586.200. Da quando è terminata la tregua concordata tra Usa e Russia il 22 settembre scorso, ha precisato, sono stati uccisi 320 civili, tra cui 100 bambini. I feriti sono 765. Drammatica la situazione ad Aleppo est, finita "nel baratro spietato della catastrofe umanitaria".

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS