Navigation

Siria: ripartito da Ankara aereo costretto ad atterraggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 ottobre 2012 - 07:45
(Keystone-ATS)

È ripartito dopo diverse ore da Ankara l'aereo di linea siriano costretto all'atterraggio ieri sera dai caccia turchi. Le autorità, sospettando che il velivolo trasportasse equipaggiamenti militari destinati alla Siria, hanno sequestrato parte del carico dell'A320, in volo da Mosca a Damasco, senza specificare la natura del materiale sequestrato.

Secondo la televisione turca Ntv del carico farebbero parte componenti di missili. Anche secondo il sito online Zaman l'ispezione avrebbe consentito di trovare materiale per comunicazioni militari ed elementi "che potrebbero essere usati sui missili". Sempre stando a Zaman sull'aereo ci sono 37 persone tra passeggeri e membri di equipaggio.

Una fonte del ministero degli esteri russo ha detto ieri sera che a bordo dell'aereo c'erano 17 cittadini russi e che Mosca ha chiesto spiegazioni al governo turco. "Secondo le prime informazioni che sono ancora da verificare ci sono 17 cittadini russi, compresi dei bambini, a bordo dell'aereo", ha detto la fonte precisando che diplomatici russi sono stati mandati all'aeroporto di Ankara per assicurare la difesa dei loro interessi.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?