Navigation

Siria: scontri a Idlib, raid aviazione turca e russa

È di 16 uccisi tra lealisti e insorti il bilancio di scontri armati verificatisi nelle ultime ore nel nord-ovest della Siria. Negli scontri l'aviazione turca ha aperto il fuoco contro postazioni governative. KEYSTONE/AP/Felipe Dana sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 03 agosto 2020 - 12:59
(Keystone-ATS)

È di 16 uccisi tra lealisti e insorti il bilancio di scontri armati verificatisi nelle ultime ore nel nord-ovest della Siria. Negli scontri l'aviazione turca ha aperto il fuoco contro postazioni governative.

Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria, secondo cui i combattimenti si sono svolti nella regione di Latakia, al confine con quella contesa di Idlib, teatro da marzo di una tregua negoziata da Russia e Turchia.

Secondo l'Osservatorio, 12 combattenti governativi sono morti nell'assalto a una postazione di miliziani qaidisti di Hay'at Tahrir Sham (HTS) nelle montagne di Jabal Akrad.

Parallelamente, l'aviazione turca ha aperto il fuoco contro postazioni governative e l'aviazione russa ha invece preso di mira posizioni degli insorti anti-governativi.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.