Navigation

Siria: Tremseh; Russia condanna massacro e chiede inchiesta

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 luglio 2012 - 16:29
(Keystone-ATS)

La Russia condanna "il massacro di Tremseh", 200 i civili uccisi secondo l'opposizione siriana, "oltre 50" per l'agenzia di Stato, e chiede un'inchiesta. Lo afferma un comunicato del ministero degli Esteri russo citato da Interfax. "Il massacro favorisce coloro che stanno cercando di scatenare in Siria un conflitto interreligioso", aggiunge il ministero.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?