Navigation

Siria: Turchia, neutralizzati 673 "terroristi curdi"

Effetti dei bombardamenti turchi su Ras al-Ayn, Siria, località al confine con la Turchia. KEYSTONE/AP/LEFTERIS PITARAKIS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 ottobre 2019 - 09:48
(Keystone-ATS)

È di 673 il nuovo bilancio dei "terroristi neutralizzati" (cioè uccisi, feriti o catturati), all'inizio del nono giorno dell'operazione militare della Turchia nel nord-est della Siria.

Lo sostiene il ministero della Difesa di Ankara, nel suo ultimo bollettino diffuso stamani. Il presidente Recep Tayyip Erdogan aveva precisato che almeno 556 combattenti sono stati uccisi. Le notizie non sono verificabili in modo indipendente sul terreno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.