Navigation

Siria: Turchia annuncia cattura sorella di Al-Baghdadi

Abu Bakr Al-Baghdadi KEYSTONE/EPA US DOD/US DEPARTMENT OF DEFENSE HANDOUT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 05 novembre 2019 - 09:25
(Keystone-ATS)

La Turchia ha annunciato di aver catturato in Siria Rasmiya Awad, sorella del defunto leader dell'Isis Abu Bakr al-Baghdadi. Secondo un alto funzionario turco, l'arresto rappresenta una "miniera d'oro" per l'intelligence.

Poco si sa di Awad, 65 anni; la fonte ha detto che la donna viveva con la famiglia in una roulotte nella città di Azaz, provincia di Aleppo. La zona è amministrata dalla Turchia dopo l'offensiva iniziata nel 2016 per espellere i miliziani dell'Isis e i guerriglieri curdi.

Il funzionario, parlando coperto da anonimato, ha spiegato che "ciò che la donna sa dell'Isis può espandere significativamente la nostra conoscenza del gruppo e contribuire alla cattura di altri criminali".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.