Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il capo della missione Onu incaricata di verificare il presunto uso di armi chimiche è arrivato oggi a Damasco su invito delle autorità siriane. Lo afferma la tv panaraba al Arabiya. Lo svedese Ake Sellstrom era stato nominato dal segretario generale Ban ki-Moon nei mesi scorsi ma il regime di Damasco non aveva mai concesso i visti di ingresso ai membri della missione.

Sellstrom, accompagnato oggi dalla responsabile del dipartimento Onu per gli affari del disarmo Angela Kane, si trova nella capitale siriana dove incontrerà il ministro degli esteri Walid al Muallim solo per preparare un'eventuale visita della missione.

Il regime siriano nega di aver fatto uso di armi chimiche e accusa invece il fronte dei ribelli di averle usate a Khan Assal, località a ovest di Aleppo e che fino a due giorni fa era in mano alle forze lealiste.

Dal canto loro, le opposizioni in esilio e gli attivisti in patria hanno documentato da mesi diversi casi di uso di armi chimiche da parte del regime contro località siriane solidali con la rivolta anti-Assad.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS