Tutte le notizie in breve

Almeno 27 bambini sono stati uccisi nel corso dell'attacco a Idlib, in Siria nord-occidentale: lo conferma l'Unicef. Altre 546 persone, fra le quali molti bambini, sono rimaste ferite, e ci si aspetta un aumento del numero delle vittime.

"Non possiamo permettere che l'uccisione di bambini in Siria continui" ha dichiarato Geert Cappelaere, Direttore regionale per il Medio Oriente e il Nord Africa dell'Unicef. "Tutte le parti in conflitto, e chiunque abbia potere sulle stesse, devono porre immediatamente fine a questo orrore" ha aggiunto.

A seguito dell'attacco, l'Unicef e i suoi partner stanno supportando tre cliniche mobili e quattro ospedali per fornire primo soccorso e cure, e nove ambulanze per trasferire i pazienti negli ospedali della zona. L'Agenzia sta inoltre distribuendo kit medici di base e sta lavorando con i suoi partner in campo sanitario per diffondere informazioni sulle procedure di soccorso per gli attacchi chimici.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve