Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ha sollevato il suolo di 70 centimetri nella zona a Est di Kathmandu, il terremoto di magnitudo 7,3 avvenuto il 12 maggio scorso.

È quanto risulta dai calcoli dell'Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dell'Ambiente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Irea-Cnr) di Napoli.

Anche in questo caso, come era avvenuto per la deformazione del suolo provocata dal terremoto di magnitudo 7,8 del 25 aprile, il sollevamento del suolo è stato calcolato utilizzando i dati forniti dal satellite per l'osservazione della Terra Sentinel 1A, lanciato nell'ambito del programma Copernicus di Agenzia Spaziale Europea (Esa) e Unione Europea.

"È avvenuto un sollevamento del suolo di 70 centimetri nella zona più a Est rispetto a quella colpita il 25 aprile", ha osservato il direttore dell'Irea-Cnr, Riccardo Lanari. L'area interessata dalla deformazione, rilevano i ricercatori, si estende in un'area delle dimensioni di circa 40 per 60 chilometri ad Est di Kathmandu.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS