Navigation

SO: è stato il figlio 18enne a uccidere l'uomo trovato morto lunedì

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 gennaio 2012 - 15:56
(Keystone-ATS)

È stato il figlio 18enne a uccidere l'uomo trovato cadavere nel suo appartamento lunedì sera a Hägendorf, nel canton Soletta. Nel corso dei primi interrogatori il giovane ha in larga misura confessato, ha comunicato oggi la polizia cantonale.

Arrestato martedì mattina, il parricida si trova in detenzione preventiva. La vittima, un impiegato 43enne, è stata accoltellata. L'inchiesta dovrà appurare movente e retroscena del delitto, si legge nella nota.

Stando al Blick l'uomo non si era presentato lunedì mattina sul posto di lavoro. Alle 21.00 sua madre ne aveva denunciato la scomparsa. Due ore dopo gli agenti sono entrati nella sua abitazione, in una palazzina vicino alla stazione, trovando il corpo senza vita.

Sempre secondo il quotidiano zurighese gli inquirenti, interrogando i vicini di casa la notte stessa, hanno cominciato a seguire la pista del figlio 18enne, che veniva spesso in visita dal padre e che era stato lì nel fine settimana. Il ragazzo, che normalmente viveva dalla madre a Burgdorf (BE), si era però volatilizzato: è quindi partito un ordine di cattura. La ricerca ha avuto successo: le manette sono scattate martedì mattina alla stazione di Losanna. A quanto sembra il fatto di sangue è avvenuto domenica pomeriggio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?