Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È morto la notte scorsa all'ospedale l'uomo gravemente ferito ieri da un colpo d'arma da fuoco durante una lite nei pressi della stazione di Gerlafingen, nel canton Soletta. Ne dà notizia oggi la polizia cantonale.

Nel breve comunicato non sono fornite altre novità sul caso. Lo sparatore, un 54enne svizzero, si era consegnato ieri alla polizia.

La Procura dovrà ora decidere se chiedere al giudice dei provvedimenti coercitivi che sia mantenuto in detenzione preventiva. Interpellata dall'ats, essa non ha voluto fornire indicazioni sull'identità del morto, invocando la protezione delle vittime. Non ha voluto esprimersi neppure riguardo ai retroscena della lite che ha portato al dramma di ieri mattina, affermando che l'inchiesta è ancora in corso.

Secondo "20 Minuten" online, che ha interpellato diverse persone del vicinato, la vittima è un albanese di 34 anni, padre di due bambine, e lo sparatore è suo suocero. Sarebbe stato quest'ultimo a chiamare l'ambulanza dopo aver sparato al genero.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS