Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Inghilterra per studiare l'inglese: questo il soggiorno linguistico preferito dagli svizzeri nel 2015, secondo un'analisi della SALTA, l'associazione nazionale delle agenzie di viaggio in questo settore turistico. Seguono USA e Australia.

Inghilterra e Stati Uniti rimangono le mete preferite per la lingua di apprendimento più ricercata, ma le turbolenze monetarie hanno fatto guadagnare terreno a paesi diventati più vantaggiosi finanziariamente come Irlanda e Malta, indica una nota pubblicata oggi dalla SALTA (Swiss Association of Language Travel Agents), che ha sede a Zurigo.

Dopo l'inglese l'idioma preferito dagli svizzeri per i soggiorni linguistici è il francese, davanti allo spagnolo, che si era brevemente issato al secondo posto nel 2013. Per impararlo scelgono innanzitutto la Francia e il Canada. Nel seguito della classifica il tedesco ha soppiantato nel 2015 l'italiano, che l'anno prima era ancora preferito alla lingua di Goethe.

La carriera è il motivo più citato da chi prenota per un soggiorno linguistico. In questa categoria prevalgono nettamente gli uomini. Sono invece in maggioranza donne a indicare scopi privati o il desiderio di trovare un'attività in mancanza di un lavoro o di un apprendistato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS