Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SOLETTA - Alla vigilia delle 32esime Giornate letterarie di Soletta, è stato consegnato oggi allo scrittore vodese Philippe Jaccottet il Gran Premio Schiller 2010, la maggiore distinzione letteraria elvetica, dotata di 30 mila franchi. Per la giuria, il vodese 85enne è "uno dei più importanti poeti di lingua francese del Ventesimo secolo".
In occasione della consegna del riconoscimento, a tenere la laudatio in italiano è stato il poeta ticinese Fabio Pusterla, da anni traduttore di Jaccottet. Questi, oltre a scrivere poesie, testi di prosa lirica e saggi, ha anche tradotto diverse opere di autori greci, tedeschi e italiani, in particolare Giuseppe Ungaretti e Carlo Cassola.
Nei tre giorni di letture e dibattiti della 32esima edizione delle Giornate Letterarie di Soletta sono in programma 56 manifestazioni con 92 autori e traduttori in 6 lingue, 4 mostre, 40 letture brevi all'aperto e 28 letture nel tendone al buio. Autori affermati o esordienti leggeranno estratti delle loro opere più recenti o addirittura testi di prossima pubblicazione.

SDA-ATS