Navigation

Soletta: incendio doloso in cattedrale, un arresto

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 gennaio 2011 - 15:51
(Keystone-ATS)

SOLETTA - Attentato incendiario nella Cattedrale dei Santi Orso e Vittore di Soletta: un uomo, di circa 60 anni, ha sparso stamane del liquido infiammabile ai piedi dell'altare principale, dandogli poi fuoco. Ingenti i danni - calcolati in oltre 100 mila franchi - causati non tanto dal fuoco, quanto dal fumo sprigionatosi dal rogo. L'attentatore è stato arrestato.
Una prima ricostruzione indica che l'incendio è stato scoperto verso le 10.00 dal sagrestano, entrato per caso nella Cattedrale per recuperare alcuni oggetti. Il sagrestano ha subito notato la presenza del piromane, che avrebbe agito per vendetta: voglio chiudere i conti con la Chiesa, avrebbe infatti detto l'attentatore, secondo diverse fonti, al momento dell'arresto.
Le fiamme sono rapidamente state spente dai pompieri, ma la Cattedrale rimarrà inagibile ancora per diverso tempo. L'altare ha subito gravi danni e gli spazi interni sono stati anneriti dal fumo: la fuliggine è penetrata anche nelle canne dell'organo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?