Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le truppe somale hanno ucciso la presunta mente dell'attacco sanguinoso all'università di Garissa, in Kenya, avvenuto nell'aprile del 2015 ad opera degli estremisti somali al Shabaab che massacrarono 148 studenti. Lo riferisce la BBC che cita fonti locali.

Mohamed Kuno stava viaggiando in un convoglio con altre 15 persone, nel porto somalo di Kismayo, quando le forze di sicurezza somale hanno lanciato un attacco, uccidendo tutti quelli a bordo, tra cui 4 militanti di al-Shabaab, riferisce il ministro della Sicurezza della regione di Jubaland.

L'operazione è stata condotta dalle truppe governative somale insieme a quelle di Jubaland, ha aggiunto il ministro Abdirashid Janan.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS