Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È di almeno otto civili uccisi, il bilancio della nuova strage compiuta oggi a Mogadiscio da un kamikaze che a bordo di un'autobomba si è lanciato contro un convoglio di peacekeeping. Nessun soldato è rimasto colpito nell'attentato rivendicato dai fondamentalisti somali al Shabaab, legati ad al Qaida.

I ribelli somali hanno precisato che volevano colpire il convoglio militare, al cui interno viaggiavano, secondo loro, ufficiali americani. Una notizia, quest'ultima, che al momento non è possibile verificare da fonti giornalistiche indipendenti.

La scorsa settimana gli jihadisti avevano compiuto un altro attentato ad un mercato della capitale somala, mentre un mese prima avevano assaltato una base vicino al compound Onu, con diversi morti e feriti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS