Navigation

Somalia: liberi operatori umanitari rapiti in Kenya

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 luglio 2012 - 09:31
(Keystone-ATS)

Truppe somale hanno tratto in salvo i quattro operatori umanitari che erano stati rapiti da un campo profughi in Kenya il 29 giugno e tenuti in ostaggio in Somalia. Lo ha annunciato oggi un comandante somalo.

Il colonnello Abdullahi Moalim ha detto che i quattro sono stati "recuperati con un'operazione di soccorso notturna" e che "sono sani e salvi". I quattro, di nazionalità norvegese, canadese, pachistana e filippina, lavorano per il Consiglio norvegese per i rifugiati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?