Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno cinque persone sono morte e altre decine sono rimaste ferite in seguito ai violenti scontri che si sono verificati tra le truppe somale sostenute da keniani e i miliziani di al-Shabaab nella periferia della città di Bardera, nella regione di Gedo.

I combattimenti sono scoppiati, secondo quanto riferito ai media locali da alcuni funzionari militari somali, dopo che le truppe alleate hanno attaccato alcune basi militari dei ribelli nella zona.

Fonti militari sostengono che quelli di oggi sono stati i combattimenti più violenti da quando è iniziata l'offensiva dei governativi contro i ribelli legati ad al-Qaida nel sud della Somalia.

Il portavoce militare somalo Abass Ibrahim Gurey ha detto, in un'intervista al quotidiano "Barkulan", che l'esercito regolare ha ottenuto il controllo di una vasta zona alla periferia di Bardera e che nelle prossime settimane sarà lanciata un'offensiva per la conquista della città.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS