Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La consigliera federale Simonetta Sommaruga, che si trova a New York per il vertice ONU sui problemi delle migrazioni, si è detta commossa per la tragedia di Lampedusa: essa illustra l'ampiezza che ha preso il traffico di esseri umani, ha sottolineato.

"Questo traffico è oggi un'industria, una enorme impresa che tratta le persone in modo impietoso", ha dichiarato ieri sera la responsabile del dipartimento federale di giustizia e polizia.

La Sommaruga si è detta molto colpita dal fatto che il dramma di Lampedusa si sia consumato proprio mentre era in corso il secondo vertice delle Nazioni Unite dedicato alle migrazioni internazionali e allo sviluppo.

Secondo la ministra socialista, la comunità internazionale sarà fortemente sollecitata dopo questa tragedia, e gli Stati membri dello spazio Schengen in particolare dovranno contribuire a porre fine al traffico illecito di migranti nel Mediterraneo.

La Sommaruga ha inoltre fatto un bilancio positivo del vertice ONU, iniziato mercoledì: gli Stati hanno approvato una dichiarazione di principio sul tema della migrazione; un passo in avanti rispetto a sette anni fa, quando il vertice si chiuse senza alcun accordo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS