Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Secondo Berset sono previste sufficienti condizioni per evitare abusi nella sorveglianza.

Keystone/PETER KLAUNZER

(sda-ats)

Garantire maggiore trasparenza ed evitare i monitoraggi arbitrari e inutili. Secondo il Consiglio federale sono questi i principali punti a favore delle nuove disposizioni che stabiliscono la base legale per la sorveglianza dei beneficiari di assicurazioni sociali.

La campagna in vista della votazione sul tema, in programma il 25 novembre, è stata lanciata oggi a Berna dal ministro Alain Berset.

La modifica di legge fissa condizioni, modalità e limiti di tale sorveglianza, ha dichiarato il responsabile del Dipartimento federale dell'interno davanti ai media. Essa consente l'assunzione di detective per scoprire eventuali abusi: l'obiettivo è quello di essere meglio equipaggiati per combattere le frodi in questo settore. "Si tratta comunque di casi isolati", ha precisato il friburghese: "Prima di intervenire verranno analizzati tutti i documenti già a disposizione".

Ogni attività di controllo segreta rappresenta una notevole intrusione nella privacy dell'interessato. Per questo, governo e parlamento hanno voluto impedire qualsiasi vigilanza sproporzionata o priva di fondamento, ha detto Berset. Secondo l'esecutivo, il progetto su cui il popolo dovrà esprimersi crea equilibrio fra le necessarie verifiche e la protezione dei diritti fondamentali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS