Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Banche svizzere nel mirino della FINMA per sospetta manipolazione del mercato delle divise: nei confronti di diversi istituti finanziari è stata aperta un'inchiesta, ha indicato l'Autorità di vigilanza dei mercati finanziari.

La vicenda, che ricorda quella del Libor, potrebbe essere in relazione al caso emerso in giugno in Gran Bretagna, che è attualmente al vaglio degli inquirenti. Intanto stando a notizie non confermate UBS avrebbe già licenziato due direttori.

La FINMA ha informato su quanto sta succedendo con un breve comunicato giunto a metà mattinata, senza fornire dettagli sugli istituti al centro delle indagini: contattato dall'ats il portavoce Vinzenz Mathys non ha voluto essere più esplicito al riguardo. L'addetto stampa non ha risposto nemmeno a domande su eventuali perquisizioni di uffici, né ha fornito altre informazioni. L'unico fatto certo è che i controllori si stanno muovendo in modo coordinato con analoghe autorità estere: questo perché nella vicenda sono potenzialmente implicate diverse banche a livello internazionale, si legge nella nota.

Il pensiero corre quindi immediatamente a quanto comunicato a metà giugno dall'inglese Financial Conduct Authority (FCA), che aveva avviato un'indagine preliminare dopo aver ricevuto segnalazioni di possibili manipolazione dei tassi di riferimento dei mercati delle divise. Stando al "Financial Times" il sospetto è che gli istituti abbiano sfruttato le informazioni sui previsti interventi di acquisto e vendita da parte dei loro clienti per agire in proprio sugli stessi mercati.

Concretamente, spiega l'agenzia stampa Bloomberg, negli ultimi due anni i corsi delle divise alle 16.00 dell'ultimo giorno del mese hanno mostrato degli andamenti che fanno pensare ad interventi volti a favorire le posizioni detenute dai cambisti per la loro banca. A farne le spese sarebbero stati i clienti, considerato che secondo quando affermato dagli esperti una mutazione di corso pari a solo un punto base (vale a dire lo 0,01%) può costare milioni a un investitore.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS