Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una catena umana di circa centomila persone, secondo gli organizzatori, si è riunita oggi per chiedere l'autodeterminazione del Paese basco spagnolo, come era accaduto lo scorso settembre in Catalogna.

La catena umana, lunga 123 km, ha collegato la città di Durango con Pamplona, capitale della Navarra, regione del nord della Spagna considerata dai nazionalisti come parte del Gran Paese Basco. Era presente anche il presidente del partito nazionalista basco, che governa la regione, Andoni Ortuzar.

Nel Paese basco, le aspirazioni all'indipendenza sono ormai portate avanti dai partiti nazionalisti, da quando l'Eta ha posto fine alla violenza il 20 ottobre 2011. Il gruppo armato, considerato responsabile della morte di 829 persone in 40 anni di attentati, rifiuta però di sciogliersi come richiesto dai governo spagnolo e francese.

SDA-ATS