Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Giunta dell'Andalusia riprenderà domani le ricerche della fossa comune in cui sono seppelliti i resti del poeta Federico Garcia Lorca, dei due toreri, Francisco Galadì e Joaquin Arcoyas, e del maestro Discuro Galindo, fucilati con lui all'alba del 18 agosto del 1936, durante la guerra civile spagnola (1936-1939). Lo ha annunciato oggi il responsabile della direzione di Memoria Storica dell'amministrazione regionale, Luis Naranjo.

Il nuovo progetto di escavazione, sempre nell'area di Alfcar (Granada), si basa su ricerche storiche di alcuni studiosi, fra i quali Eduardo Molina Fajardo e Miguel Caballero, che individuano la fossa nella zona del Peon del Colorado.

Con uno stanziamento iniziale di 10'000 euro, sarà impiegato un georadar di ultima tecnologia per sondaggi archeologici su una superficie di circa 1'200 metri quadri, che saranno effettuati da un'equipe di 12 persone coordinata dall'archeologo Javier Navarro.

L'area individuata è a circa 500 metri dal Barranco de Viznar e a circa 1'000 metri dal parco Federico Garcia Lorca, dove si pensava fosse localizzata la fossa comune con i resti delle quattro vittime, che non furono ritrovati nella precedente esumazione disposta dalla Giunta dell'Andalusia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS