Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due arresti e dodici feriti è il bilancio definitivo degli scontri, all'alba di oggi nel centro di Madrid, fra polizia e manifestati, che protestavano contro la corruzione nel Partido Popular (PP) e si erano mobilitati, nella serata di ieri, davanti la sede centrale del partito, in calle Genova.

Oltre duemila persone, secondo la polizia, si erano riunite per 'il barbecue destituente', una protesta con la grigliata simbolica dei 'chorizos', le salsicce - come vengono chiamati tangentisti e politici corrotti - per reclamare le dimissioni del premier conservatore Mariano Rajoy e la sua audizione al Parlamento, dopo le accuse dell'ex tesoriere Luis Barcenas sui finanziamenti illegali e i pagamenti al nero alla cupola del partito per almeno gli ultimi vent'anni.

Al grido di 'I veri chorizos sono dentro il PP', o 'Non è un governo, è una mafia', la protesta si è svolta senza incidenti fino a che, a tarda sera, un folto gruppo di manifestanti si è diretto verso la Plaza del Sol, interrompendo la circolazione nelle centrali calle Hortaleza e Gran Via, e in Plaza Cibeles, dove ha sede il municipio. Qui ci sono stati incidenti isolati, prima delle cariche della polizia per disperdere i manifestanti. I due giovani arrestati, sono tornati stamattina in libertà, accusati a piede libero di incidenti e resistenza a pubblico ufficiale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS