Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un'immagine mostra parte della bandiera spagnola (foto d'archivio).

Keystone/AP/DANIEL OCHOA DE OLZA

(sda-ats)

Se la crisi politica si prolungherà e la Spagna non riuscirà ad avere un nuovo governo per ottobre, il Paese rischia di vedersi infliggere sanzioni per oltre 6 miliardi di euro dall'Unione europea, avverte oggi El Mundo citando fonti governative.

Madrid è sfuggita per il rotto della cuffia il mese scorso a una multa europea per il non rispetto dell'obiettivo di riduzione del deficit.

Ma se in ottobre non sarà in grado di presentare a Bruxelles un progetto di bilancio 2017 con le misure di contenimento della spesa chieste dall'Ue, rischia una multa pari allo 0,5% del Pil, circa 5 miliardi. A questa si aggiungerebbe - secondo fonti citate da El Mundo - un congelamento di 1,1 miliardi dei crediti dei fondi strutturali europei.

Il premier uscente e incaricato, Mariano Rajoy ha ripetuto oggi che la scadenza di ottobre lo "angoscia", davanti alle difficoltà forse insormontabili per formare un nuovo governo "che governi" e allo spettro di un ritorno alle urne in novembre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS