Navigation

Spagna: Psoe e Podemos firmano accordo per governo coalizione

Pedro Sanchez e Pablo Iglesias firmano un accordo per un governa di coalizione KEYSTONE/AP/PW sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 dicembre 2019 - 18:50
(Keystone-ATS)

Il premier spagnolo ad interim, il socialista Pedro Sanchez, e il leader di Podemos, Pablo Iglesias, hanno firmato oggi e presentato al Congresso un dettagliato accordo di governo dal titolo 'Coalizione Progressista. Un nuovo accordo per la Spagna'

Il testo, in una cinquantina di pagine, prevede tra l'altro un'ambiziosa riforma fiscale con aumento delle tasse per le fasce più ricche e le grandi imprese, un aumento significativo del salario minimo e mantiene un chiaro accento sociale e femminista.

L'accordo - che segue l'impegno sottoscritto fra gli stessi due leader per la formazione di un governo dopo le elezioni dello scorso 10 novembre - è un ulteriore passo verso la formazione dell'esecutivo che appare più vicino dopo che sembra concretizzarsi un appoggio degli indipendentisti catalani di Erc, con un'intesa in fase di finalizzazione, e con i nazionalisti baschi del Pnv. Ciò garantirebbe i numeri in aula per Sanchez, al punto da far pensare a un voto di fiducia fra il 2 e il 5 gennaio, stando alle ricostruzioni di alcuni media spagnoli.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.