Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Suscita polemiche e proteste, in Spagna, il provvedimento del governo che, a partire da oggi, abolisce l'assistenza sanitaria gratuita per oltre 900mila clandestini che non versano contributi alla previdenza sociale.

Alcune centinaia di persone hanno manifestato a mezzogiorno davanti all'ospedale madrileno 'Gregorio Maranon', uno dei principali della Capitale. Analoghe mobilitazioni si sono verificate in numerose città spagnole, come Valencia, Burgos, Lanzarote e Las Palmas de Gran Canaria.

Obiettivo delle proteste, la revoca del decreto approvato ad aprile dal governo conservatore presieduto da Mariano Rajoy, nell'ambito delle misure urgenti con le quali il ministero al ramo prevede di risparmiare 7 miliardi di euro, per centrare l'obiettivo del deficit imposto da Bruxelles.

Sei regioni, fra le quali la Catalogna e la Galizia, si sono opposte al provvedimento e continueranno ad erogare l'assistenza ordinaria ai clandestini.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS