Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nella base di Los Llanos (Albacete), dove è precipitato ieri l'F16 greco, che partecipava al programma di addestramento piloti Tactical Leadership Programm (Tlp) della Nato, i medici forensi non hanno potuto ordinare finora la rimozione delle salme delle vittime, "a causa dell'alta tossicità della zona".

Secondo fonti investigative citate da El Pais, il luogo è saturo di idracina, una sostanza tossica derivata dalla combustione di idrocarburi, provocata dall'esplosione del caccia schiantatosi sulla pista. Secondo il capitano José Guerreira, responsabile di comunicazione dell'esercito spagnolo dell'aria, i lavori di pulizia termineranno nelle prossime ore, quando sarà possibile recuperare le salme, praticare le autopsie e rimpatriare i cadaveri.

Sono 11 le vittime dell'incidente alla base aerea di Los Llano: i due piloti greci ai comandi dell'F16 precipitato, e 9 militari francesi, uno dei quali morto in mattinata nell'ospedale La Paz di Madrid, a seguito delle ustioni riportate.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS