Navigation

Spagna chiederà aiuti finanziari all'UE

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 giugno 2012 - 20:29
(Keystone-ATS)

Il governo spagnolo chiederà ai partner dell'eurozona un pacchetto di salvataggio del suo sistema bancario. Lo ha annunciato il ministro delle Finanze Luis De Guindos in una conferenza stampa a Madrid.

Gli aiuti europei alle banche spagnole saranno convogliati attraverso il Frob, il Fondo di ristrutturazione ordinata bancaria, che "agirà come intermediario" tra l'Efsf e lo Stato, ha spiegato De Guindos. Il governo spagnolo ha la "ferma determinazione di contribuire a ristabilre la fiducia nell'eurozona", ha assicurato il ministro.

La Spagna riceverà dall'Ue "un prestito a condizioni molto favorevoli, migliori di quelle di mercato". Rifiutando di quantificare le necessità per il settore finanziario, che sono comunque "gestibili", il ministro ha fatto sapere che la richiesta di aiuti sarà di "una quantità sufficiente per copire i bisogni di capitale, più un margine di sicurezza significativo".

"L'Eurogruppo è stato informato che la Spagna presenterà presto una richiesta formale di prestito e si appresta a rispondere positivamente a questa richiesta", si legge nella dichiarazione finale dell'Eurogruppo. Il prestito "fino a 100 miliardi di euro" passerà dai fondi salva-stato Efsf e Esm.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?