Navigation

Sparatoria a base Usa: killer, America nazione del male

Il killer, un ufficiale saudita, ieri ha ucciso tre persone nella base aeronavale di Pensacola, in Florida, e ne ha ferite altre sette prima di essere ucciso a sua volta. Keystone/AP Pensacola News Journal/TONY GIBERSON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 dicembre 2019 - 10:40
(Keystone-ATS)

Poco prima di aprire ieri il fuoco nella base aeronavale di Pensacola, in Florida, l'ufficiale dell'aviazione saudita aveva pubblicato su Twitter un breve manifesto in cui definiva gli Stati Uniti "la nazione del male".

Lo riferisce il Site, sito di monitoraggio del jihadismo online. "Sono contro il male e l'America nel suo insieme si è trasformata in una nazione malvagia", ha scritto il killer, identificato come Mohammed al-Shamrani, che ieri ha ucciso tre persone e ne ha ferite altre sette prima di essere ucciso a sua volta.

"Non sono contro di te semplicemente perché sei americano, non ti odio a causa delle tue libertà, ti odio perché ogni giorno supporti, finanzi e commetti crimini non solo contro i musulmani, ma anche contro l'umanità ", si legge nel messaggio del killer, secondo quanto scrive il Site.

L'ufficiale dell'aviazione saudita frequentava la scuola di volo alla base in Florida, uno delle centinaia di soldati stranieri che ricevono l'addestramento in quella sede.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.