MOSCA - La capsula russa Soyuz, che aveva trasportato due astronauti (un russo e un americano) sulla Stazione spaziale Internazionale (Iss), è atterrata in una vasta steppa presso Arkalyk nel nord del Kazakhstan. Lo riferiscono le agenzie russe.
I due astronauti, il russo Maxim Surayev e l'americano Jeffrey Williams, sono stati accolti dai tre occupanti della Iss, Oleg Kotov, Timothy Creamer e il nipponico Soichi Noguchi, con un caldo benvenuto.
Gli 'ospiti' resteranno fino ad aprile con i nuovi aggiunti, per cui gli astronauti russi e americani saranno in due ciascuno: una mossa che ricorda l'attuale distensione fra Mosca e Washington, seguita dall'avvento del presidente americano Barack Obama e dal feeling creatosi con il presidente russo Dmitri Medvedev.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.