Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ha cominciato il suo viaggio verso la Luna la sonda della Nasa 'Ladee' lanciata questa mattina alle 5,27 dalla base americana di Wallops Island, lungo le coste della Virginia. Il lancio, avvenuto perfettamente, è stato il primo del razzo Minotaur 5, un ex missile balistico modificato dall'azienda americana Orbital Sciences per portare in orbita piccoli satelliti.

"Buon viaggio verso la Luna", ha detto il direttore di lancio nel momento il cui la sonda è stata rilasciata in orbita e pochi minuti più tardi, a circa 30 minuti dalla partenza, Ladee ha inviato a Terra il suo primo segnale, confermando di essere in buona salute e nell'orbita giusta.

Quella della sonda Ladee (Lunar Atmosphere and Dust Environment Explorer) è una missione scientifica che in un periodo previsto di 100 giorni (ma che potrebbe arrivare a nove mesi) osserverà la Luna in orbita attorno al suo Equatore per catturare dati sulla debolissima atmosfera (100.000 volte meno densa di quella terrestre) e sulle polveri. Questi dati potranno dare risposte importanti per comprendere altri pianeti del Sistema Solare.

La missione Ladee è anche un importante dimostratore tecnologico, destinato a sperimentare dall'orbita lunare quella che già viene chiamata l'internet interplanetario. È un sistema di comunicazione chiamato Llcd (Lunar Laser Communications Demonstration) e che al posto delle onde radio utilizza il laser. In questo modo informazioni e dati potranno essere trasmessi molto più rapidamente di quanto non sia possibile fare attualmente. Se questa tecnologia supererà i test, potrebbe essere l'inizio di una nuova era per le comunicazioni spaziali.

L'Europa, attraverso l'Agenzia Spaziale Europea (Esa), partecipa a questo test storico con una delle stazioni di ricezione a Terra, in Spagna.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS