Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In futuro, nel canton Soletta, i proprietari di stabili potranno scegliere a quale spazzacamino affidarsi.

KEYSTONE/TI-PRESS/PABLO GIANINAZZI

(sda-ats)

Il Gran Consiglio di Soletta ha abolito oggi il monopolio degli spazzacamini, vigente nel cantone da circa 200 anni, tramite una revisione della legge sull'assicurazione degli stabili. Nel canton Nidvaldo il governo vuole invece allentarlo.

Il territorio cantonale solettese è suddiviso in undici circoli (Kaminfegerkreise) in cui mastri spazzacamini designati si occupano di un'area determinata, non liberamente estendibile, e i proprietari di stabili, che devono far controllare regolarmente i loro camini, non possono chiamare un altro artigiano di loro scelta.

Il secolare monopolio decadrà a partire dal primo gennaio 2018. Il parlamento cantonale si è mostrato oggi unanime nel giudicare, insieme al governo, che una simile istituzione non è più al passo coi tempi. Già nove Cantoni hanno abolito il monopolio, è tempo che anche a Soletta i proprietari possano liberamente scegliere i loro spazzacamini, ha fatto valere il deputato dell'UDC Hans Marti rivolto ai colleghi.

Dal canto suo, il governo cantonale nidvaldese ha posto oggi in consultazione fino a luglio una proposta di forte allentamento del monopolio, proponendo che i proprietari di stabili, in futuro, possano scegliere il loro spazzacamino da una lista di artigiani autorizzati dal Cantone. Il parlamento dovrebbe occuparsene in ottobre e la nuova normativa, parte di una revisione totale della legge sulla protezione dagli incendi, dovrebbe entrare in vigore nel 2019.

Il monopolio degli spazzacamini è stato finora abolito in nove cantoni, tra cui il Ticino. Oltre che a Soletta, in altri Cantoni sono pendenti proposte in tal senso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS