Tutte le notizie in breve

L'avvocato Valentin Landmann

KEYSTONE/WALTER BIERI

(sda-ats)

Il 54-enne svizzero, arrestato a fine aprile a Fracoforte con l'accusa di spionaggio, è disposto a testimoniare contro la Svizzera. Il suo avvocato, Valentin Landmann, ritiene che non possa essere accusato di violazione del segreto di Stato.

Molte informazioni sono già in possesso delle autorità tedesche, ha dichiarato il legale in un'intervista pubblicato oggi dalla "Schweiz am Wochenende".

La Germania, nell'ordine di arresto, ha già identificato sei uomini dei servizi elvetici che affidavano missioni all'agente, ne verificavano il lavoro ed effettuavano i pagamenti. "Non ha fatto nulla che non gli stia stato ordinato di fare", ha spiegato Landmann. Il 54enne, ha aggiunto il difensore, si sente tradito dalla Confederazione, che non vuole nemmeno contribuire a coprire le spese del processo in Germania.

L'uomo è stato arrestato il 28 aprile con l'accusa di spionaggio per contro di una stato estero. In Svizzera contro di lui è stato aperto nel 2015 un procedimento penale per "sospetto spionaggio economico". Il 54enne avrebbe rubato dati di clienti alle banche elvetiche.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve