Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un aereo di linea della compagnia somala Daallo Airlines appena decollato da Mogadiscio è stato costretto a tornare indietro per uno squarcio apertosi in volo su un fianco della cabina accompagnato da fiamme.

Alcuni media parlano di almeno due-tre feriti, anche se fonti che per ora non trovano riscontri, riportano un corpo carbonizzato precipitato in volo dallo squarcio apertosi sulla carlinga.

La polizia sta interrogando i testimoni e, secondo quanto riporta il britannico Mirror - che titola su "un'ipotesi bomba" - valuterebbe l'episodio come "sospetto".

Le foto apparse sui media mostrano l'aereo - un Airbus A-321 - con uno squarcio verticale annerito fra i finestrini sul fianco destro sopra l'ala. Un'altra foto mostra lo squarcio dall'interno della cabina, con le mascherine dell'ossigeno calate.

Il volo D3159 era appena decollato dall'aeroporto internazionale di Aden Adde di Mogadiscio diretto a Gibuti. "Poco dopo il decollo il pilota ha rilevato un incendio a uno dei due motori. Grazie a Dio è tornato indietro ed è riuscito ad atterrare in tempo in sicurezza", racconta una fonte aeroportuale al sito d'informazione somalo Horseed Media. Alcune fonti parlano di un botto e di una fiammata sull'ala destra.

All'atterraggio il velivolo è stato raggiunto dai mezzi di soccorso che hanno spento l'incendio, evacuato i passeggeri e soccorso i feriti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS