Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un funzionario del ministero dei Servizi Postali dello Sri Lanka è stato arrestato ieri all'aeroporto di Colombo dopo che durante un controllo funzionari della dogana hanno scoperto che nascondeva 400 grammi d'oro nel retto. Lo scrive oggi il quotidiano Daily News.

L'uomo di 42 anni, ha reso noto la portavoce dello scalo, Lesley Gamini, era appena giunto da Singapore, ed è stato fermato all'uscita dai doganieri insospettiti dal suo modo di camminare "anormale".

Per verificare la situazione i funzionari lo hanno trasferito in una speciale stanza predisposta per le ispezioni corporali, verificando che l'uomo, presentatosi come "Segretario di coordinamento" del ministero cingalese, aveva effettivamente quattro barrette d'oro nel retto.

Gli agenti di polizia che si trovavano sul posto lo hanno quindi arrestato accusandolo di importazione illegale del prezioso metallo valutato a circa due milioni di rupie (circa 12'400 euro).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS